Sistemi cementizi decorativi per interni: rivestire per non demolire!

Negli ultimi anni è cresciuta notevolmente la popolarità del cemento nelle pavimentazioni di interior design, sia in ambienti residenziali che commerciali.

E’ fondamentale fare chiarezza sia sulle aspettative a livello estetico che sulle procedure di corretta realizzazione, troppo spesso trascurate a favore di presunte esperienze decennali nel settore. Quando parliamo di interior design con il termine “cemento” si intende l’effetto estetico finale, tuttavia, si possono distinguere diverse tecniche di realizzazione:

  • Getto pieno in calcestruzzo: la tecnica di realizzazione è simile a quella realizzata nelle pavimentazioni industriali, la finitura può essere di tipo elicotterata oppure levigata come nel terrazzo alla veneziana
  • Massetto a basso spessore: si realizza un massetto di 2-5 cm, con semina di aggregati nel caso di finitura levigata
  • Rivestimento cementizio: rivestimento a bassissimo spessore (1-2 mm) di malta cementizia. La finitura è spatolata, cioè realizzata a mano con spatola americana. Una successiva carteggiatura può mettere in ulteriore evidenza la lavorazione.

Ma soffermiamoci su quest’ultima realizzazione. Nel momento in cui si ristruttura casa ci si trova sempre davanti a delle problematiche su come fare i lavori, su quali prodotti usare e su cosa conviene economicamente scegliere. Le soluzioni possibili sono due: la prima è di demolire tutto e ricostruire da capo, la seconda invece è quella di rivestire muri e pavimenti  con malte cementizie a spessore ridotto.

Nel secondo caso i vantaggi che si hanno sono notevolmente sorprendenti sotto tutti i punti di vista: per prima cosa c’è un grande risparmio di denaro e di energia, secondo poi i tempi di lavorazione sono molto più rapidi e per ultimo, ma non meno importante, ci sono minori disagi durante i lavori.

Qualsiasi tipo di rivestimento si scelga di utilizzare, bisogna fare attenzione a 3 semplici regole:

1°: valutazione dello stato del supporto che deve essere sano, privo di crepe e fessurazioni

2°: pulizia e preparazione della superficie

3°: risolvere la problematica dell’umidità di risalita

Microbond_Salotto_villa Microbond_TopCucina_Design

La soluzione che Ecobeton propone per l’interior design è Microbond. Si tratta di una malta cementizia che si applica su qualsiasi piano ed è atta ad ottenere superfici continue, lisce dall’aspetto materico e a valorizzare gli ambienti con uno stile minimal ed essenziale.

La tonalità che il prodotto presenta è neutra ma, grazie ai coloranti, si possono ottenere più di 150 gradazioni di colore diverso e con sfumature diverse adattabili ad ogni tipo di ambiente. E’ possibile addizionare il colore durante l’impasto oppure colorare la superficie dopo che il rivestimento è stato applicato.

Grazie alla sua capacità di adesione Microbond è in grado di rivestire anche il mobilio e complementi d’arredo, creando così ambienti unici nel loro genere e ineguagliabili. Microbond è il giusto connubio tra stile e garanzia di durabilità, tra ricercatezza nei dettagli e praticità, tra raffinatezza e semplicità.

Non ci sarà più bisogno di demolire, basterà semplicemente rivestire ottenendo un effetto originale, personalizzato e d’impatto che durerà nel tempo.

Microbond_Hitech_Floors

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...